Undrafted free agents analysis – La’el Collins OT LSU (6’4” 305)…and more

This post is also available in: Inglese

Non si ha spesso nella NFL, la possibilità di aggiungere un talento da primo giro al prezzo di 7 ° round. Quando succede, come sicuramente è il caso con la più recente acquisizione dei Cowboys, la valutazione del Draft svolto cresce decisamente. Collins è il raro giocatore che avrebbe veramente attratto l’interesse di ogni singola squadra della Lega. Essere in grado di aggiungerlo a roster è un colpo assoluto ai miei occhi, e penso che sia difficile non essere d’accordo con me. Come ho già fatto con le altre scelte al draft dei Cowboys ecco uno scouting report completo.

Prima che qualcuno pensasse che i Cowboys avrebbero avuto una reale possibilità o necessità di prendere Collins, io e tutto il nostro staff di analisti per True Blue Board, eravamo in totale accordo sull’alto livello del talento del giocatore. Ecco quello che ho scritto allora, seguito dall’analisi di Luca che era anche lui molto positivo sul giocatore:

“Penso che La’El Collins sia il giocatore più sottovalutato di questo intero gruppo. Sarebbe stato un top 100 se si fosse dichiarato lo scorso anno, ma ha deciso di tornare al College e acquisire l’esperienza che lo ha reso un first rounder quasi garantito. Ha giocato molto bene come LT a LSU nella SEC West. E’ stato splendido contro Dante Fowler. Non sembra avere il corpo ideale quando lo si vede nei filmati, ma ha mostrato con le sue misure alla Combine che ha una più che adeguata altezza, e la lunghezza di braccia per essere un LT nella NFL. Mostra una buona prestanza fisica, soprattutto quando si sposta in avanti, dove è un bloccatore dominante sulle corse. Collins è un OT tipo Brandon Albert ai miei occhi, che può essere un buon OT, ma non sarà mai davvero un grande (Albert è stato anche progettato più come un RT o un OG). Come Guardia può essere veramente dominante sia spingendo gli avversari in movimento, che negli spazi molto stretti dove può sbattere l’avversario all’indietro. Un gran bel prospetto, ai miei occhi lui è secondo solo dietro Scherff in questo gruppo. Anche se il suo margine di miglioramento è un po’ inferiore rispetto a Peat e Humphries lui è un investimento molto più sicuro”

Mentre così scriveva Luca Domenighini: “A me La’El Collins piace da matti. In NFL potrà fare sia l’OT che la G, molti lo hanno scoperto alle Combine però le sue doti fisiche si sono sempre viste durante la stagione. E’ fantastico quando deve andare a bloccare in movimento oppure andare sul secondo livello, grazie al mix di rapidità e potenza che possiede e fermarlo è veramente difficile. Tecnicamente è ottimo, sia il footwork che l’uso delle mani sono di livello, e questo lo rendono ottimo pure in pass protection. Dovrà comunque migliorare in qualche aspetto, come il fatto di imparare a gestire gli speed rusher, oppure a essere meno mobile: molte volte si è trovato fuori posizione, forse anche perché è troppo aggressivo e cerca di anticipare l’avversario per avvantaggiarsi. Collins per me è un signor prospetto, uno da top20 facile.”

Non c’era dubbio prima del Draft, e prima della sfortunata morte della ex-fidanzata di Collins, che il prodotto di LSU sarebbe stato una prima scelta. In effetti sarebbe stato difficile immaginare Collins ancora in giro dopo le prime 20 scelte, cosa su cui Luca ed io eravamo entrambi d’accordo. Penso anche che ci sarebbe stata una buona probabilità che i Giants avrebbe preso Collins alla 9° scelta assoluta al posto di Flowers. Da qualsiasi angolo si guardi la cosa, è certo che il prezzo pagato per Collins è un affarone.

La bellezza di Collins è che lui è perfetto non tanto come pietra angolare di una futura Linea Offensiva, ma che è il giocatore più versatile del gruppo, forse ancora di più di Scherff. Puoi mettere Collins in qualsiasi posizione della linea e lui ti darà una produzione di alto livello, e ora se qualcosa dovesse fermare Tyron Smith, i Cowboys hanno due soluzioni adeguate a LT con Zack Martin e Collins, più Chaz Green.

OG o RT sembrano essere le migliori posizioni per utilizzare Collins nella NFL. Sarebbe un potente bloccatore per le corsa sul lato destro, e con Martin creerebbe un lato della linea che garantirebbe sempre yds positive sulle corse. Potrebbe anche essere una LG fenomenale, soprattutto se utilizzato in movimento dove potrà diventare una delle migliori “pulling guard” della Lega. Ha mostrato un miglioramento notevole anche nella protezione sui passaggi in questa stagione, fa un buon lavoro attaccando e mettendo le mani velocemente sul difensore, e ha dimostrato un’ottima velocità di piedi. E’ un giocatore da sogno se utilizzato come il migliore backup della vostra linea, un vero lusso considerando che potrebbe partire come starter già dalla Week 1 come RT o LG e ha abbastanza talento per sostituire senza problemi Free o Leary. E pensare che credevo che Gregory fosse un affare !

Altri UDFA degni di nota:

Di seguito è riportato un elenco completo degli Undrafted Free Agnets che Dallas ha aggiunto finora on questa offseason. Con il contratto di Collins, che è più alto della norma, probabilmente al momento non ha molto spazio per aggiungerne altri.

LSU OT La’el Collins, Illinois FB John Davis, Baylor WR Antwan Goodley, Iowa TE Ray Hamilton, Miami OC Shane McDermott, Louisiana-Lafayette OL Dan Quave, UTEP QB Jameill Showers, Pittsburgh S Ray Vinopal, Florida Atlantic WR Lucky Whitehead, Georgia Tech RB Synjyn Days, USC WR George Farmer, University of Houston  WR Deontay Greenberry, Kansas WR Nick Harwell, South Alabama QB Brandon Bridge.

Ci sono 3 giocatori molto importanti che vale la pena menzionare.

In primo luogo Antwan Goodley di Baylor, un giocatore che ho descritto in passato come un prospetto migliore dell’ex prodotto di  Baylor, e attuale WR a Dallas, Terrance Williams. Goodley e i WR di Baylor hanno dato del filo da torcere a Trae Wayne nel Bowl al termine della stagione. Non è un WR molto alto e non è necessariamente il più veloce del lotto, più simile a un RB per la sua corporatura. Molto buono dopo la ricezione, ha dimostrato la capacità di sapersi smarcare e ha mani affidabili. Lo avevo valutato come un prospetto che potesse anche essere considerato al limite della  top 100 in questa classe, e sono rimasto molto sorpreso di vedere che nessuno lo abbia scelto in questo Draft. Se questa classe di WR non fosse stata così profonda sicuramente sarebbe stato scelto. Mi aspetto che riesca ad entrare in un roster NFL per la Regular Season, e che possa ricevere snap significativi prima che la stagione regolare sia finita.

Anche se arrivano con molto meno talento affermato o da college di minore prestigio, ci sono altri due giocatori interessanti in questo gruppo. Prima di tutto Brandon Bridge il QB con la stazza NFL, un bel braccio potente, e con tante capacità atletiche. Bridge è stato spesso paragonato a Kaepernick per le sue caratteristiche, e per la capacità di lanciare in corsa, ma è così grezzo che definirlo un QB fatto e finito, è quasi un’esagerazione a questo punto. E’ più che un semplice lanciatore, con tutte le caratteristiche per diventare un ottimo QB, come prospetto da sviluppare, risulta molto intrigante e c’è molto materiale per Garrett e lo staff tecnico su cui lavorare.

L’altro giocatore che mi ha rubato l’occhio è George Farmer WR da USC. Farmer ha grande stazza, 183cm per 100Kg, ed è entrato al college, proveniente dalla HS come prospetto a 5 stelle. Arriva dalla stessa high school di Robert Woods e Marqise Lee, e molti pensavano che fosse lui il vero campione del gruppo. Purtroppo la sua carriera universitaria non è mai realmente decollata a causa di diversi infortuni, il peggiore di tutti l’ACL e MCL che gli ha fatto perdere l’intera stagione 2013. Non è stato esplosivo come in passato questo anno, ancora convalescente, con il passare dell’anno ha perso diversi snap a beneficio della matricola JuJu Smith. Ci sono segnali positivi però che Farmer possa tornare di nuovo alla sua forma fisica superiore, essendo trapelato che possa aver corso le 40yds in 4,35 al Pro Day di USC. Se mai dovesse ritrovare la forma fisica che lo ha reso uno dei prospetti di maggiore talento provenienti dalla High School, si potrebbe parlare di un possibile 2° WR dal fisico potente, che potrebbe sorprendere grazie alle sue capacità atletiche e al suo essere essere un superbo bloccatore. Tenetelo bene d’occhio se dovesse entrare a far parte della Practice Squad, e se mostrasse segnali positivi potrebbe anche diventare un giocatore interessante tra un paio di anni. Se si volete un confronto NFL lui è come Miles Austin, speriamo meno injury prone.

Ecco il link alla mia Big Board di questa Classe, La’El Collins era classificato come 23mo miglior giocatore assoluto.

Ed ecco anche i miei Positional Ranking in cui Collins era considerato il 2° miglior OLinemen. Potete trovare anche Antwan Goodley al 14mo posto fra i WR e Brandon Bridge citato tra le “Honorable Mentions” dei QB.

Questo è un video con La’El Collins alle prese contro Florida e Dante Fowler il giocatore scelto con il N°3 a questo Draft

E nel caso non bastasse, ecco il link ad un video di Collins contro Wisconsin

Antwan Goodley contro Kansas St.

E per puro divertimento, e dato che la offseason è ancora lunga, ecco un video di highlights di George Farmer, giusto per apprezzare il potenziale che aveva questo ragazzo

 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.