True Blue Board Draft 2018 Edition – Gabriele Balzarotti (Huddle Magazine)

Quest’anno un’edizione risicata della True Blue Board, ma speriamo comunque di toccare i punti più interessanti per i tifosi dei Cowboys in attesa di scoprire cosa veramente hanno in mente nella War Room. Il primo esperto di College Football che chiamiamo in causa è Gabriele Balzarotti che su Huddle Magazine, cura la Rubrica “La strada verso il Draft” in cui pubblica le schede di molti dei giocatori che presumibilmente verranno scelti a questo Draft.

I Dallas Cowboys arrivano a questo Draft con ben 10 scelte, una in ognuno dei primi tre giri (#19 – #50 – #81), 2 al quarto (#116 – #137) 2 al quinto e al sesto e 1 al settimo. Se per altro non ci si fosse incaponiti a voler schierare i titolari per vincere l’inutile ultima gara con gli Eagles, si sceglierebbe alla 16 e così di conseguenza, tre slot che potrebbero davvero fare la differenza.

  • Il taglio di Bryant ha creato un immediato need nel ruolo di WR per i Cowboys, che draft è questo per i WR e a che scelta devono forzare la mano i Cowboys secondo te per assicurarsi un giocatore di sicuro futuro ?

La classe dei ricevitori è molto profonda e molto specifica. Ci sono tanti giocatori dalle caratteristiche molto diverse tra loro che, se inseriti nel giusto sistema offensivo, possono fare la differenza e diventare immediatamente produttivi. Manca quel talento cristallino per cui ogni GM perderebbe la testa e, a mio avviso, i Cowboys non dovrebbero forzare nessuna scelta per accaparrarsi un ricevitore. Alla 19 del primo giro sono sicuro ci sarà ampia abbondanza di nomi, ma fossi nella War Room di Dallas, aspetterei tranquillo quantomeno fino alla chiamata 50.

  • Con Sean Lee sul viale del tramonto e un Jaylon Smith ancora con molti punti interrogativi, il ruolo di MLB è un altro importante tassello da inserire, è possibile trovare quello che serve ai Cowboys secondo te in questo Draft ?

La posizione di Inside Linebacker è una delle più difficili da sistemare via draft, soprattutto per lo scalino molto alto che separa questo ruolo dal college alla NFL. La fortuna di Dallas è che a questo draft ci sono almeno 4 Linebackers centrali di assoluto valore e, alla 19 uno di loro sarà sicuramente disponibile. Se come prevedono molti mock recenti, Roquan Smith dovesse scendere parecchio, sarebbe il giocatore perfetto da inserire al centro della difesa.

  • Lo spostamento di Byron Jones a CB apre anche un bel need nella posizione di Safety, che possibilità vedi nello slot di scelta dei Cowboys, diciamo nei primi tre giri ?

Ci sono parecchi ragazzi che potrebbero far felici i tifosi dei Cowboys. Per ciò che serve a Dallas, il mio nome è Kyzir White da West Virginia, raggiungibile al secondo giro o all’inizio del terzo, magari facendo un po’ di trade up. White viene da due stagioni molto convincenti, ha giocato in un sistema difensivo ibrido, che lo muoveva tanto in copertura a zona tra il centrocampo e il back-end. Per aggiungere velocità e versatilità ai Cowboys è il nome giusto.

  • La OL è sempre un focus importante per Dallas, un OT che possa prendere il posto di Smith o Collins in caso di necessità è un idea che potrebbe trovare fondamento, che cosa c’è a disposizione in questo ruolo ?

La linea di Dallas è molto forte, ancora giovane e, soprattutto, ben sotto controllo per ancora anni a venire con contratti solidi. Non userei uno dei primi round su un giocatore destinato a fare il back-up, ma proverei a scavare a fondo nella board per trovare un giocatore da quarto, quinto giro ancora grezzo da svezzare dietro ai titolari. Faccio giusto due nomi adatti a questi round: Chukwuma Okafor da Western Michigan, fisico strabiliante, ma tecnica tutta da costruire, e Will Richardson da N.C. State, molto bravo, ma qualche problema off-field di troppo legato all’abuso di sostanze.

  • Un TE è una reale possibilità magari per il secondo e terzo giro, qui che materiale potremmo trovare disponibile ?

Dell’ottimo materiale. Potrebbe anche esserci lo scenario perfetto per Dallas, con nessun TE scelto al primo giro. A quel punto si creerebbe un vuoto che, a mio modo di vedere, andrebbe subito colmato con un trade up aggressivo. Mike Gesicki da Penn State è un giocatore straordinario da usare sul gioco di passaggi, una macchina da touchdown. Se invece i Cowobys volessero prospetti più completi anche sul run blocking, c’è Troy Fumagalli da Wisconsin o Adam Breneman da UMASS. Materiale a disposizione veramente tanto, per tutti i palati.

  • Ovviamente è già molto aleatorio ipotizzare le scelte, figurarsi parlare di trade, ma molto si vocifera su una possibile trade con Seattle per Earl Thomas. Una seconda potrebbe essere il prezzo giusto ?

Si potrebbe, ma vedo la possibilità molto molto lontana dalla realtà. Thomas potrebbe essere il ponte tra la vecchia generazioni di difensori in casa Hawks e la futura. Certamente a Seattle hanno bisogno come il pane di scelte, ma lo scenario è, al momento, alquanto difficile da realizzarsi.

  • La mia personale idea è che gli unici due giocatori per cui i Cowboys potrebbero andare all in e fare una trade up importante sono Roquan Smith e Derwin James. Facendo un conto spannometrico, Jerry Jones dovrebbe sacrificare le prime due scelte per salire tra la #10 e la #11, o la prima e la terza per salire alla #15. Considerando che sarebbe comunque parecchio alto il prezzo, vedi uno di questi due giocatori poter scendere in quelle posizioni del Draft ?

Di Roquan Smith ho detto in precedenza che potrebbe arrivare alla 19, ma anche se non dovesse, la classe di linebacker è comunque attrezzata per ottenere un buon giocatore stando dove sono i Cowboys. Per Derwin James il discorso è diverso. Se si riuscisse ad imbastire la trade giusta spendendo un primo, un terzo e magari qualcosa degli anni futuri, James è un giocatore che varrebbe, senza ombra di dubbio, il sacrificio in termini di pick cedute. Può cambiare radicalmente il rendimento della difesa.

Vi è piaciuto questo articolo ? Seguite il blog e volete supportare quello che facciamo ? Aiutarci è semplicissimo, potete effettuare una donazione diretta utilizzando il tasto “Donate Paypal” alla destra della pagina, o potete semplicemente fare qualche click sui banner pubblicitari che compaiono sempre a destra della pagina. Anche il più piccolo aiuto ci consentirà di fornirvi un prodotto sempre all’altezza delle vostre aspettative. Grazie !

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.