Rant di fine draft, siamo contenti?

This post is also available in: Inglese

Prima due premesse: 1-non sono un fan della scelta per necessità; 2-ho smesso di espormi in maniera critica e in parte fanciullesca in critiche troppo acide post qualsiasi draft, l’ultima volta con Frederick ho capito che il mio ruolo è quello del tifoso/appassionato e il loro ruolo è quello del GM/scout. Detto questo il retrogusto che lascia questo draft è amaro. Non ho le competenze per spiegarvi chi è Damien Wilson, scopro la sua esistenza oggi e non ho nessuna intenzione di riportarvi giudizi altrui. L’unica cosa che so, è che speravo in uno dei tre giorni di portarmi a casa un RB, perché è pur vero che dietro a questa linea corre chiunque, ma volevo un chiunque nuovo.

I nostri chiunque quest’anno sono: Darren McFadden, Joseph Randle, Lance Dunbar e Ryan Williams. Facciamocene una ragione e guardiamo avanti. Un infortunato cronico sulla via del tramonto, un furfante che meno sta fuori dal campo e meglio è, un giocatore situazionale che doveva essere il nuovo Reggie Bush e non è mai stato usato e….la sorpresa 2015. Voglio essere ottimista!

Non so come pensarla: può essere che fossero davvero a loro agio così, può essere che si sono sempre trovati in situazioni in cui hanno preferito rimandare, un po’ come quando al draft del fanta ti trovi a posticipare la scelta del QB e alla fine ti ritrovi sempre con Eli Manning in squadra (…e potrebbe anche andarti bene). Avevo davvero una decina di RB che mi piacevano, non ero pretenzioso, ne avevo per ogni giorno, per ogni giro, per ogni gusto, niente…non m’hanno accontentato. Spallucce e vediamo il resto.

3 scelte sono state fatte in attacco, sostanzialmente tutte in linea, due OT e un TE. Ovviamente di TE ne dobbiamo prendere al minimo uno ogni due anni, questo peraltro balza alla cronaca per essere il secondo giocatore uscente da Texas ad essere draftato durante la Jerry Jones era, il primo un tale Wane McGarity nel 1999 che farà fruttare una birra pagata dal sottoscritto a chiunque ne ricordi la presenza a roster. Prendere due OT, uno al terzo giro, ci può anche stare, abbiamo perso Parnell e Free, benché nuovo di rinnovo, è comunque l’unico tassello sopra i 30 della nostra linea, buttare lì un po’ di manzi non è mai sbagliato.

Tutto il resto (5 scelte) sono andate sulla difesa. Sul primo giro ne ho lette di ogni, si va dal bust alla gemma, giocando a UConn non ho visto mezza partita, peraltro la scorsa stagione l’ha saltata per buona parte per infortunio: aspetto di vederlo in campo e non mi dispero….cosa che invece starà facendo probabilmente Brandon Carr che sta contando i giorni che lo separano al primo giugno (e su questo ci voglio ritornare in chiusura), data dalla quale tagliandolo libererebbe ulteriori 8 milioni.

La pick che mi ha più esaltato è però quella di Gregory: in questi mesi pre draft ha mostrato tutti i suoi limiti caratteriali, ritardi ad interviste, controlli antidoping non superati (vabbè doping, marijuana…), ecc ecc….nel momento del draft è arrivato tardivo il suo mea culpa, che comunque non gli ha evitato la discesa negli inferi del secondo giorno, per uno che potenzialmente era appena dopo Fowler e Beasley tra i pass rusher. So che raramente chi subisce queste cadute in sede di draft, poi è in grado di smentire le perplessità, ma il ragazzo (e questo l’ho visto giocare qualche volta) è una forza della natura, alla 60 non poteva essere passato e sono contento che siamo stati noi a fare questa scommessa, peraltro in una zona di gioco che ha enorme necessità.

Le scelte di sabato le lascio giudicare a chi ne sa, poi mi butterò sulla lettura dei grades vari, le reazioni altrui e quant’altro, però vi voglio lasciare con uno scenario suggestivo: Hardy alla fine non peserà tantissimo sul cap, tutto lo spazio che avevamo creato per lui resta in parte libero, la scelta di Byron Jones come detto potrebbe presagire il taglio di Carr e quindi ancora più spazio disponibile. Minnesota post draft non credo sia molto interessata a muovere Adrian Peterson, quanto meno noi però ora lo spazio salariale quest’anno per assorbire quel contratto potremmo avercelo…uhm…come dite? Lo spazio salariale servirebbe anche nei prossimi anni?! Ok…ho detto una cazzata! Randle, McFadden, Dunbar, Williams, ci affideremo a loro, qualcuno faccia un passo avanti.

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. Reply Post By Giampi

    Beh, Aza, in fondo un RB l’abbiamo preso tra gli undrafted come vedo qui: http://walterfootball.com/draft2015udfa.php
    Naturalmente non ho la più pallida idea di chi possa essere questo qui …. eh eh eh.
    In generale, come già commentavo, il draft del FO mi piace, mi piace parecchio perchè mi pare abbiano individuato nella difesa i bisogni primari e lì abbiano poi focalizzato l’attenzione sui ruoli principali (il CB che può diventare Safety e 4 tra DE e LB).
    Poi hanno puntellato la linea offensiva con un paio di bestioni da sviluppare e mettere come back up.
    Infine, l’immancabile TE che davvero non so spiegarmi granchè e perchè, però che ne so, magari è il nuovo Witten ….
    Circa il discorso del RB ho l’impressione che al FO abbiano l’idea che dietro questa OL possa (più o meno) correre chiunque dando buon risultati, e dunque abbiano preferito rivolgere alla difesa le attenzioni del 1° e 2° giro.
    Una volta al 3° andati anche Coleman e Duke Johnson, credo che abbiano mollato di brutto, considerati anche i pericoli del ginocchio di Ajayi.
    Boh, staremo a vedere, adesso tutti si sprecano in grades e voti al draft, poi come sempre parlerà il campo

  2. Reply Post By Mark

    Al momento non saprei se non scegliere un RB sia stata una buona scelta, resto convinto che ci saranno messe a punto in corsa soprattutto dopo i vari tagli estivi.
    Il resto del draft (dal 4° in poi) non mi ha detto molto, ma anche lo scorso anno eravamo qui a criticare la scelta di Hitchens e poi è andata molto meglio del previsto. Resto anch’io basito dall’ennesimo TE per di più preso tradando un future pick e non mi spiego perché non abbiamo azzardato un 7° pick prendendo “Efre-Opo quel che è” visto che lo avevamo alla portata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.