Off the Numbers – Week 1

Bentornati amici, fratelli, compagni di sventure e benvenuti alla stagione 26 senza un anello da esibire. È dura, lo so, ma dobbiamo resistere e augurarci di cominciare a vedere i playoff con una certa continuità.

10 ad Amari Cooper, è una gioia per gli occhi per chiunque abbia giocato o allenato WR e DB. È sempre al posto giusto nel giusto momento, ha mani spugnose e grande tecnica, è il nostro fenomeno. AFFIDABILE

9 a Connor Mc Govern, sparato nella mischia per l’assenza del n.1 nel ruolo in tutta la nazione, non l’ha fatto rimpiangere e si è candidato per tenersi il posto in attesa del rientro di Collins. EMERGENTE

8 a Dak Prescott e Kellen Moore, la premiata ditta orchestra magicamente un attacco pieno di talento e con qualche schema innovativo. La solidità della linea offensiva gli permette di fare una gran bella figura. ISPIRATI

7 per Trevon Diggs, devo candidamente ammettere che non mi aspettavo da 3von una partita così solida su Evans e sono felice che mi abbia smentito. Il regalo di Fornetto è la giusta ricompensa al suo impegno. CUBICO

6 a Zeke Elliott, già odo sirene allarmistiche parlare di un Zeke imbolsito ed inefficace ma facciamo un giochino, io vi dico dei cognomi e voi cercate di ricordare i nomi. Vea, Pierre Paul, Barrett, David, White. Ecco, se avete saputo nominarli tutti significa che sapete di cosa stiamo parlando. Per altro, ottimo lavoro in fase di blocco amico Ewok. ATTESO

5 a DeMarcus Lawrence e Randy Gregory, sarebbe bastata un po di pressione in più su Brady per portare a casa la partita, ancora non mi spiego come abbia potuto trattenere quel pallone toccato da dietro. So di essere ingeneroso col Tank che ha anche causato un fumble, ma sento che per svoltare in partite come questa ci sia bisogno di un passo avanti in quello che è il lavoro di questi due ragazzoni, togliere tempo ai QB. CORTI

4 a La’El Collins, non per la partita dove merita un 8 come tutta la linea tranne Williams, ma per il fatto di aver saltato SETTE, dico SETTE, controlli. Questo significa che o è sempre strafatto oppure è un coglione, preferirei la prima in effetti. ADDITIVATO

3 a Tony Pollard, oddio, non ha neanche fatto tanto male da causare disagi, però se ti viene data fiducia e tu hai i mezzi per ripagarla dovresti davvero impegnarti a farlo. Altrimenti chiedi una trade che di squadre che perdono il RB ce n’è in ogni angolo. SVOGLIATO

2 a Greg Zuerlein, un calcio dalle 31, un extra point e una quantità invereconda di calci troppo vicini al palo al punto da causare microinfarti che in piena notte sono molto pericolosi se non riesci a svegliare qualcuno. DANNATISSIMO

1 ad Anthony Brown, non è il suo mestiere seguire l’omonimo, una differenza di passo irragionevole e la prossima settimana gli tocca uno tra Keenan Allen e Mike Williams, non esattamente due clienti facili. FUORI POSTO

0 alla combinazione tra week 1 e la OPI, che sta per interferenza offensiva. Non mi sono potuto lamentare quest’anno perché l’anno scorso, per un contatto molto più leggero in verità, era stata eliminata una giocata di Gallupp che ci metteva nella condizione di vincere Week 1 contro i Rams. A prescindere dall’interpretazione, comunque, a prenderla in quel posto siamo stati due volte noi. DEJA VU

Beh, la prima è andata, potevamo vincere ma abbiamo perso, ma non come tutti si aspettavano di più di una segnatura. Certo vedere la fatica dei Chiefs, la sconfitta dei Bills e dei Packers, alla fine non siamo neanche più la squadra sorpresa della settimana, però ho grande fiducia in questi ragazzi e so che pur partendo con una L, o con due, alla fine trionferemo in division, e questo per ora mi è sufficiente. Ad Maiora.

Se volete dire la vostra sulla partita con i Bucs, o se avete anche semplicemente domande da porre, iscrivetevi al nostro nuovo canale Telegram a questo link: https://t.me/true_blue_blog per rimanere sempre in contatto con la redazione e gli altri tifosi Cowboys

Vi è piaciuto questo articolo ? Seguite il blog e volete supportare quello che facciamo ? Aiutarci è semplicissimo, potete effettuare una donazione diretta utilizzando il tasto “Donate Paypal” alla destra della pagina, o potete semplicemente fare qualche click sui banner pubblicitari che compaiono sempre a destra della pagina. Anche il più piccolo aiuto ci consentirà di fornirvi un prodotto sempre all’altezza delle vostre aspettative. Grazie !

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.