I Gruppi di Personale

Come abbiamo detto miriadi di volte, il football è un gioco basato sulle tendenze, e interi Game Plans, sia offensivi che difensivi, vengono costruiti sull’osservazione che viene fatta delle tendenze degli avversari. Tutto viene scritto e catalogato e riportato alla luce per capire cosa una squadra fa meglio, più spesso e soprattutto, in che situazione lo fa. La prima cosa di cui si tiene traccia riguardo l’attacco avversario (o il proprio nel caso si stia facendo uno scouting della propria squadra), è il PERSONALE. Spesso nei miei articoli in cui sezioniamo i filmati, avrete letto che l’attacco era schierato con il Personale 11 oppure 12 ecc…vediamo di capire quindi il significato che hanno questi numeri e l’importanza che riveste tenerne traccia.

Se fate caso, durante una partita vedrete che, quando i Cowboys sono in attaco, i giocatori sulla sideline stazionano nei pressi di Garrett. Questi, a seconda della situazione in campo, sceglie un gioco dalla sua Play Sheet (quel foglio che tiene in mano e in cui sono scritti tutti i giochi che si è deciso di portare alla partita) e manda in campo il gruppo di Personale adatto a quel gioco. Di contro il Defensive Coordinator dall’altra parte, osseva il tipo di Personale che entra in campo e decide quale contromossa attuare mandando in campo il proprio Pacchetto adeguato (Nickel, Dime, Base ecc).

Ma vediamo esattamente come si identifica il Personale d’attacco. 11 sono i giocatori in campo, di questi, 6 sono sempre in campo, 5 OLineman e 1 QB, gli altri 5 sono intercambiabili a seconda della situazione. I Gruppi di Personale si identificano quindi con il numero di RB e di TE che sono in campo, esattamente in questo ordine. Per sottrazione sapremo quindi anche quanti WR saranno in campo in quel momento. Interessante è anche dividere i Gruppi di Personale a seconda se il QB parte “sotto il Centro” o in Shotgun, in questo caso potreste semplicemente aggiungere un S davanti al numero del Gruppo. Ma eccovi una tabella che vi chiarirà senza dubbio le idee e che esemplifica i nomi dei Gruppi di Personale:

[table “30” not found /]

Questi non sono tutti quelli esistenti, ma immagino che ormai abbiate afferrato chiaramente il concetto.

Ricordate, ci sono due cose di cui la Difesa deve tenere conto e traccia nel pre-snap:

1)      Tiene d’occhio che tipo di Personale l’attacco manda in campo (generalmente ha tutto il tempo di farlo guardando chi c’è nell’Huddle), e in base allo studio dei filmati e delle tendenze che hanno fatto in settimana, chiamano il corretto schema e mandano in campo il Personale difensivo adatto

2)      Tiene d’occhio come questo Personale offensivo si schiera in campo. Avere in campo il Personale “12” (adesso sapete cosa intendo) può dare diverse alternative. Se per esempio entrambi i TE sono schierati di fianco al Tackle di Destra, un MLB dovrà essere sicuro che i suoi compagni si schierino per contrastare presumibilmente una corsa su quel lato forte. Se invece ad esempio Witten si schiera nello slot e Phillips di fianco al Tackle, presumibilmente il secondo rimarrà in protezione e sarà bene che invece qualcuno sia pronto a seguire Witten nella sua traccia

Una cosa quindi che chiunque può fare per rendere ancora più interessante seguire una partita (o un intera stagione) è per esempio prepararsi una tabella come questa (ovviamente con delle proporzioni diverse delle colonne che io non sono capace di modificare con questo maledetto plugin !!!):

[table “31” not found /]

Tenere traccia di tutto il Personale che un attacco manda in campo, e alla fine del Primo Tempo avere già un po’ di materiale interessante su cui ragionare, come la proporzione tra giochi di corsa e di passaggio in relazione al Personale che una squadra manda in campo. Potete così anche voi provare a trasformarvi in Defensive Coordinator nel Secondo Tempo e mettervi alla prova utilizzando i dati che avete raccolto. Ovviamente questo è solo uno dei numerosi fattori che influenza certe decisioni, ma è intanto un inizio, nel prossimo articolo aggiungeremo invece il concetto di Down e Distanza.

Spero di essere stato chiaro, ma nel caso a voi lo spazio commenti per dubbi e domande.

Print Friendly, PDF & Email

7 Comments

  1. Pingback: True Blue » Nuovo articolo nella sezione Tecnico-Tattica X’s and O’s

  2. Reply Post By valter

    Credo di aver capito il concetto,anche se la scelta del personale e’ solo il primo pezzo del puzzle,dopo ci sarebbe da capire la scelta del gioco,tracce e audible…..ma cio’ e’ “fantascienza”!!cert,che mai come quest’anno,visti i continui intercetti di romo,sarebbe bello sapere se,e’ tutta colpa sua oppure il wr/te non ha rispettato le tracce!i continui conciliaboli a fine azione lasciano numerosi dubbi!!!cmq bel lavoro Roby!!

  3. Reply Post By Fabio

    Direi che alcuni quesiti che ti avevo posto sono chiaramente spiegati in questo articolo 🙂

  4. Pingback: True Blue » C’è Posta per Me – Risposte alle vostre curiosità e domande

  5. Pingback: True Blue » Cowboys News and Notes e una Revisione dell’Attacco contro Philadelphia

  6. Pingback: True Blue » Scouting Casalingo – Fattore Down and Distance

  7. Pingback: True Blue » Camp Report – Short Yardage e Goal Line Situations

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.