I 5 Cowboys che più hanno deluso nel 2010

Ho trovato sul Dallas Morning News questa speciale classifica stilata da Bob Sturm sui 5 giocatori dei Cowboys che più lo hanno deluso nel 2010. Ecco i miei:

5) Miles Austin/Roy Williams: Partiti entrambi molto bene, sono spariti, Williams ancora più di Austin, dopo l’infortunio di Romo. Certo la cosa non li ha agevolati, ma nel momento del bisogno hanno latitato per lunghi tratti lasciando la responsabilità delle ricezioni pesanti a Dez Bryant e al solito Jason Witten. Per Miles attendo appello e cassazione, per Roy, grazie, ma abbiamo visto abbastanza.

4) Alan Ball: Pensavamo che insomma peggio di Hamlin non potesse fare, se non una superstar ero convinto fosse almeno un giocatore di calibro professionistico e invece Ball è riuscito a superarsi e superare (largamente) Hamlin in negativo. Se Rob Ryan rivede i filmati lo caccia sicuro fuori dalle Ball…

3) Anthony Spencer: Anche qui le aspettative erano altissime, scelta alta, giovane, con grandi margini di miglioramento. E invece ci troviamo a discutere e a discuterlo ampiamente, speriamo che Rob Ryan possa rimetterlo sulla retta via e ridarci la pietra angolare su cui costruire l’intero reparto

2) Marc Colombo: Qui in realtà entrano in ballo gli affetti, sono sempre stato un suo affezionato tifoso, è stato un po’ il mio guilty pleasure, ma dopo una simile annata non è possibile giustificarlo. Il peggiore di una OL in grave difficoltà per tutto l’anno

1) Mike Jenkins: Un nome su cui credo si raggiungerà l’unanimità. Stesso discorso di Spencer, con la sola attenuante di avere alle spalle una FS gravemente insufficiente. Qualcosa deve essere successo al CB che veniva considerato un Pro-bowler per anni e anni a venire. Anche qui speriamo che Rob Ryan sia in grado di capire i problemi che hanno affossato il gioco di Jenkins e li possa risolvere

Qual è la vostra Top 5 delle delusioni ?

Print Friendly, PDF & Email

4 Comments

  1. Reply Post By leonardo

    Secondo me e’ un po’ ingeneroso considerare una delusione la stagione di Austin, forse Kitna non era il quarterback adatto a consacrarlo un top receiver, ma Miles non mi ha mai fatto disperare, come ad esempio Barber (di cui ero un sostenitore fino a qualche tempo fa) e Buehler che non vorrei più’ rivedere il prossimo anno.

  2. Reply Post By gian pietro

    anche io su austin ho qualche dubbio, ossia, non lo metterei comunque tra le prime cinque delusioni. a me personalmente hanno lasciato con l’amaro in bocca marion barber e la offensive line “collettivamente”

  3. Reply Post By Massy 77

    escludendo Gerald tutta la secondaria a deluso per austin aspetterei un’attimo al draft al 3 giro prenderei un wide reciver le prime due chiamate sono per la difesa cornerback e uomo di linea DE o DT

  4. Reply Post By Roby

    Beh immaginavo di attirarmi qualche ira mentre scrivevo, quindi preciso un pochino il mio pensiero. Per delusioni intendo giocatori per cui le aspettative erano molto alte, quindi personalmente escludo Barber da cui non mi aspettavo più di tanto. Riguardo a Austin certo, è strano parlare di delusione per un giocatore che comunque ha messo insieme 1.041 yds e 7 TD, però se guardo meglio ai numeri noto che ne ha messe insieme quasi la metà (474) nelle prime 4 partite e poi è virtualmente sparito. Sì ma poi ha avuto Kitna come QB…beh Kitna in realtà ha avuto numeri piuttosto lusinghieri per un QB di riserva e comunque abbiamo esaltato le prestazioni di Dez Bryant che aveva lo stesso QB. Per concludere, nulla di cui mi possa preoccupare, ma se devo dire che mi aspettavo questi numeri e questo rendimento da Austin, beh mentirei. Fermo restando che rimane una mia personalissima opinione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.