Garrett new Era – Day 2

Abbiamo già riferito di come siano cambiati i tempi e il ritmo degli allenamenti, ma questi cambiamenti sono una specie di messaggio mandato ai giocatori ? “No, è semplicemente il modo in cui vengono condotti gli allenamenti – afferma Garrett – crediamo nel ritmo, crediamo nell’impegno, crediamo nel lavoro sul campo, lavoro duro, intenso, prima dentro e poi fuori dal campo, con i filmati e i meeting. Questa è la maniera in cui facciamo il nostro lavoro. Lo ripeto sia gli allenatori che i giocatori hanno capito perfettamente questa filosofia” Per quel che concerne i giocatori, è certo che abbiano recepito il messaggio “Vuole essere sicuro di essere sempre “sul pezzo”, vuole vedere tutto quello che accade in campo. Vuole essere sicuri che tutti capiscano l’importanza degli allenamenti e quanto questi significhino per una squadra, quanto una squadra debba essere preparata per fare poi bene in partita” afferma Tashard Choice. Garrett ha detto che questo tipo di approccio, di filosofia, è lo stesso che ha sempre applicato da coordinatore dell’Attacco, ed ora da Interim HC applica le stesse procedure a Difesa e Special Teams “E’ semplicemente il modo di lavorare in cui credo ed è il tipo di approccio che richiedo a tutti. Lo ripeto, diversi allenatori hanno diversi tipi di approccio, questo è il mio”

Sia da giocatore che da assistente, Garrett ha maturato esperienza con diversi allenatori, nel citare però chi lo ha influenzato maggiormente, non è uscito il nome di Wade Phillips “Credo di aver avuto la fortuna di lavorare con diversi tipi di Coach, tutti bravi a fare il loro lavoro. Ognuno con il suo diverso stile. Ho giocato con Coach Johnson qui a Dallas, per Coach Swizer e Chan Gailey. Ho giocato per Coach Payton e Fassel a NY. Decisamente persone diverse fra loro. Ho lavorato per Coach Saban a Miami per due anni, potete quindi vedere che ho avuto la fortuna di lavorare con persone di successo a diversi livelli ed ognuno con forti personalità e diversi approcci alle situazioni. Questa è forse la cosa più importante che ho imparato, devi essere sempre te stesso pur cercando di assorbire più informazioni possibile ed imparare il più possibile da questi personaggi. Ma bisogna comunque sempre essere se stessi, credere in se stessi e seguire l’istinto”

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.