Cowboys 44 – Rams 21 – La rivincita e la reazione

Dopo una lunga e imbarazzante striscia di tre partite perse dai Dallas Cowboys, arriva finalmente la tanto attesa reazione da parte della squadra e arriva in grande stile. I Cowboys dominano sia in attacco che in difesa annichilendo i Rams 21 a 44. In un pomeriggio che aveva visto gli Eagles superare i Redskins e passare in testa alla Division, la vittoria era d’obbligo. Se in una difesa acciaccata orfana di LVE è il veterano Sean Lee ad alzare la testa con una prestazione che ci ricorda i suoi tempi migliori, in attacco a farla da padroni, con una prestazione impressionante, sono i due RB: Zeke corre per 117 yards e due TD, visto che c’è ci aggiunge anche 43 yards di ricezioni, ma anche il rookie Pollard non si fa pregare e mette su una prestazione pazzesca con 131 yards corse e un bellissimo TD che mette la parola fine a partita già largamente vinta.

Una partita che ci riserva anche un controverso inizio, dove per un fraintendimento tra Dak Prescott e il Ref sembra, in un primo momento, che Dallas abbia chiesto di calciare sia nel primo che nel secondo tempo, cosa che avrebbe dato un grande vantaggio ai Rams, fortunatamente la revisione del video del momento del lancio della moneta permetterà ai Ref di aggiustare il tiro e far in modo che nel secondo tempo Dallas possa ricevere la palla.

Forbath al suo primo calcio per Dallas parte malissimo calciando la palla fuori dal campo e permettendo agli avversari di partire dalle nostre 40. La nostra difesa dà subito un assaggio di quello che sarà il tono per tutta la sera e riesce a bloccare il drive avversario. Una volta che la palla arriva nelle nostre mani Dak Prescott, con tre dita fasciate che per tutta la sera intaccheranno la sua precisione nei lanci, gestisce un lungo drive solido ed efficace che sfocerà in una one hand catch spettacolare dell’intramontabile Jason Witten per il TD del vantaggio. Forbath va a segno 0-7.

I Rams mettono su il loro miglior drive della serata, pareggiando subito i conti e portandosi dopo 75 yards sul 7 a 7. A riportare in vantaggio Dallas ci pensa Prescott, che sotto pressione e prima di cadere a terra, vede e colpisce lo smarcatissimo Austin che, aiutato dalla collisione tra due CB avversari, rimane completamente libero e corre intoccato in TD per 59 yards. Forbath trasforma e siamo nuovamente in vantaggio: 7-14. La difesa continua a dominare e non permette ai Rams di costruire, il successivo possesso dei Cowboys va nuovamente a segno: un drive lungo dove viene anche convertito un 4°e 1 da Prescott che tiene palla e sfonda la linea avversaria sulle 4 yards avversarie. A portare punti a tabellone è però Zeke con il suo primo TD di serata: una corsa centrale direttamente in endzone. Forbath calcia e siamo 21 a 7. Goff e soci tentano di ripartire, ma su un lancio centrale Sean Lee vola sulla palla e la intercetta, il veterano riesce a riportare la palla fin dentro le 10 yards avversarie con un’azione straordinaria. Poco dopo è sempre Zeke a punire gli avversari con una corsa di 3 yards che solidifica così il vantaggio dei Cowboys: 7 a 28.

Half Time

La seconda metà di gioco inizia con l’aggiustamento degli arbitri rispetto a quanto chiamato a inizio partita nel fraintendimento tra Prescott e il Ref e la palla ci viene restituita. Poco dopo per la prima volta viene chiamato a calciare dalle 50 yards il nuovo Kicker Fobarth che non delude, aggiungendo altri 3 punti al nostro vantaggio. 7-31. I Rams, complice una pessima prestazione di Goff e un Gurley bloccato da una nostra sorprendente e inaspettata difesa, non riescono a mettere punti a tabellone per tutto il terzo tempo. Mentre i Cowboys, complice il largo vantaggio iniziano a giocare meno aggressivamente tentando di mangiare più tempo possibile. Il terzo tempo si conclude con i soli tre punti messi a tabellone da Forbath, che viene nuovamente chiamato in causa due volte nel quarto tempo per calciare dalle 40 yards, range tanto indigesto al suo predecessore, ma Forbath non sbaglia e mette altri 6 punti. Così il vantaggio dei Cowboys diviene 7 a 37.

A questo punto in campo per Dallas vengono mandati i backup quando mancano pochi minuti da giocare. I Rams tentano il disperato recupero, complice anche un fake punt di successo e riescono a recuperare un TD e portarsi 15 a 37, con una conversione da 2 andata a segno. I Rams tentano l’onside kick, che non riesce. Pollard poco dopo riceve la palla dalle mani del nostro secondo QB Rush e si mangia 44 yards volando in TD uccidendo così e speranze di rimonta avversarie. 15 a 44 con tre minuti ancora da giocare. Forbath ripete l’errore iniziale e calcia la palla fuori regalando nuovamente una ripartenza dalle 40 agli avversari. Goff mette su il drive della disperazione e riesce a mettere punti a tabellone colpendo Kupp in endzone quando mancano 40 secondi alla fine della partita, ma nel tentativo di trasformazione da due, la palla tesa arriva nelle mani di Cooks, che colpito duramente da Wilson la perde e viene intercettata da March-Lillard. La partita finisce. 21-44.

I Cowboys la prossima settimana affronteranno gli Eagles, se vincono andranno ai playoff e vedremo se sapranno finalmente usare tutto il loro talento o se si sarà trattato nuovamente di un fuoco di paglia. Una cosa è certa i nostri giocatori hanno reagito e questo è un buon segno. Se si agganciano i playoff come sempre tutto verrà azzerato e mai dire mai.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.