Cowboys 23 – Vikings 17, è il momento di cominciare a preoccuparci per questa Difesa ?

La chiamano “Dress Reharsal”, è la terza partita di Preseason, quella che vede in campo gli Starters almeno per i primi due Quarti, la Prova Generale d’orchestra, insomma rimane sempre una partita di Preseason senza accurati Game Plans, ma è sicuramente quanto di più vicino alla Regular Season di questo periodo. Io, come credo voi, avevo quindi posto le mie speranze in questa Gara per veder svanire ogni dubbio sulla Difesa dei Cowboys. Speranze però a quanto pare mal riposte, dato che l’Attacco di Minnesota con un McNabb in ottima forma e un sempre pronto Adrian “All Day” Peterson, hanno letteralmente strapazzato la Difesa di Ryan. In inglese c’è un termine che rende meglio l’idea “Manhandled” , bsitrattato, malmenato, insomma non certo la figura che avremmo voluto vedere.

Le note positive arrivano ancora una volta tutte dall’Attacco. Già prima dell’incontro aveva fatto notizia l’esclusione di Andre Guorde dalla Starting Lineup e il conseguente inserimento dell’undrafted free agent Kevin Kowalski (Phil Costa dovrà stare fuori 2/4 settimane per lo stiramento del crociato posteriore destro). L’esclusione di Gurode è stata classificata da Jerry Jones come una “Business Decison” “Non è una questione disciplinare, non è una questione di salute, è semplicemente uan questione legata al Salary Cap e quindi una decisione legata al business” (N.d.R. Gurode è stato poi tagliato come ci informa aza nel precedente articolo)

Minnesota comunque parte molto bene e al primo drive realizza subito un TD grazie ad un perfetto lancio di McNabb da 49 yds per Bernard Berrian. Sull’azione Abram Elam va veramente ad un soffio dall’intercetto. I Cowboys rispondono al loro secondo possesso con un drive da 68 yds che si conclude con un FG di Dan Bailey da 37 yds. Il drive successivo vede ancora i Vikings muovere la palla senza grossi problemi ma doversi accontentare di un FG. Si dice che in questa Lega la vera differenza lo fa la statistica relativa alle palle perse e recuperate, e la conferma ce l’abbiamo avuto proprio Sabato. Il FG di Longwell viene bloccato da Sensabaugh (con un salto della linea veramente inconsueto), Alan Ball recupera la palla e la porta in TD. Nel drive successivo Jason Hatcher devia una palla lanciata da McNabb e ancora Sensabaugh si tuffa ed intercetta il pallone. Il drive successivo porta Felix Jones a realizzare un TD dalle 5 e conclude la serata dei Titolari dei Cowboys. C’è tempo per i Viklings di portare a termine ancora un drive in cui dispongono tranquillamente della nostra Difesa concludendo con un FG. Nel Secondo Tempo la situazione non muta e il risultato finale è di 23 a 17 per i Cowboys che passano così 2-1 in Preseason.

Le note positive si fermano all’attacco. Ancora una volta la OL ha dimostrato di reggere anche l’impatto di un ottima Difesa come quella dei Vikings in trasferta. Romo ha concluso con un 15 su 21 per 14 yds. Bene Dez Bryant che in assenza di Austin ha ricevuto 5 palle per 67 yds. Hanno visto le loro prime azioni di Preseason anche Tashard Choice (3 per 14 yds ma due corse importanti vanificate per penalità in linea) e DeMarco Murray (7 per 32 yds). Gerald Sensabaugh era letteralmente ovunque ed è stato un po’ l’artefice della vittoria, ma la sua prestazione non basta a cancellare l’imbarazzante outing del resto dei suoi compagni di reparto. Come è noto sono un tifoso di quelli che prima di alzare bandiera bianca sono disposti anche a credere agli asini volanti, ma ho visto la partita di Sabato due volte e non sono riuscito a trovare nulla di incoraggiante in fase difensiva. E’ giusto ripetere che siamo senza i CB titolari, è giusto dire che queste partite non hanno alle spalle un lavoro approfondito di game-planning, abbiamo recuperato due palloni senza perderne, ma l’impressione (almeno quella che ho avuto io) è che siamo stati graziati da un paio di errori mentali dei Vikings, più che esserci guadagnati la partita sul campo.

Per concludere rimango confortato dalle belle prestazioni inanellate dall’attacco e mi preparo a vivere almeno per le prime 3-4 partite di Regular Season, degli shootout crepacuore

Print Friendly, PDF & Email

5 Comments

  1. Reply Post By valter

    concordo con il giudizio molto preoccupante della difesa e credo che neanche l’eventuale acquisizione di asomugha ci avrebbe fatto fare il salto di qualita!ps qualcuno di voi ha acquistato il GAME PASS della nfl?com’e’ funziona bene qui in italia?grazie

  2. Reply Post By Blu

    Ragazzi la mia impressione dopo le prime 3 è che la nostra difesa è un cantiere in allestimento, vista l’impossibilità di sviluppare un lavoro “regolare” a causa del lockout il risultato attualmente è questo… Forse si inizierà a vedere qualche miglioramento da metà stagione in poi e fiino ad allora saranno gli uomini d’attacco a dover fare la differenza (test importantissimo per Romo che quest’anno deve svoltare).

  3. Reply Post By Roby

    Game Pass è straordinario

  4. Reply Post By valter

    grazie ROBY allora provvedo subito a sottoscrivere l’abbonamento!

  5. Reply Post By Alberto Ragas

    Concordo pienamente con il contenuto dell’articolo.
    Non si può pensare di giocare l’intera Regular Season rincorrendo il punteggio e gli avversari.
    Le parole di Ryan di qualche mese fà, dove sosteneva che la difesa è un complemento in una partita di football quando si ha a disposizione una OL come quella attuale dei Cowboys, ancora oggi mi fanno venire i brividi freddi alla schiena. Praticamente con quelle parole dichiarava l’inutilità del suo ruolo di defensive coordinator.
    Speriamo di non pagar cara la scelta di JJ di affidare la difesa a Ryan.
    Credo che pagheremo invece molto care le scelte del Draft 2011, dove le needs pre-draft sono state tutte disattese. E in FA si è combinato ben poco.
    Comunque vada…….DC4L!!!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.