Come influirà il ritiro di Travis Frederick sulla OL dei Cowboys ?

Nonostante non aver saltato nemmeno uno snap in tutto il 2019, il 29enne Travis Frederick ha dovuto guardarsi molto attentamente allo specchio e ha dovuto prendere la decisione migliore per sé, per la sua salute e per il bene della sua famiglia: ritirarsi dal Football professionistico. Inutile dire che questa è una decisione che avrà effetti collaterali importanti sulla stagione prossima e forse su un bel pezzo di futuro dei Dallas Cowboys. A partire dal 2014, e fino a ieri, la OL dei Cowboys era considerata unanimemente Top 5 nella NFL, ma è ora ancora il caso di considerarla in quell’Olimpo ?

Il Centro da Wisconsin fu draftato verso la fine del primo giro del 2013 tra risatine e sberleffi per un ipotetico “over-drafting”, da quel giorno Frederick ha superato ogni più rosea e ottimistica aspettativa diventando modello esemplare per il suo ruolo nella intera NFL. Dopo una prima stagione con qualche difficoltà, dovuta anche al fatto di avere un apio di mediocri Guardie ai suoi lati, Frederick non si è più guardato indietro e dal 2014 al 2019 ha concesso 2 sack in più di 5.500 snaps, dimostrandosi contemporaneamente un run blocker eccezionale, anzi, forse si può proprio dire che è proprio quella la sua grande specialità. Certo ci sono state giornate difficili in ufficio, ma con ai suoi fianchi Zac Martin e Tyron Smith, ha portato la OL dei Cowboys a standard elevatissimi che probabilmente avrebbe meritato maggiore successo.

Comunque non devo dirvi io di quanto questo giocatore sia stato determinante per i Cowboys, bastano pochi numeri a dimostrarlo: il numero di snap giocati, in cui ha praticamente guidato la squadra in tutte le stagioni giocate

E il numero di sack subiti dalla OL e quindi dal QB

So che su questa statistica ci si divide spesso su di chi è la colpa, il QB che tiene troppo il pallone o la OL che tiene poco la DL ? Personalmente credo che ogni Sack abbia la sua storia, e sì alcuni di questi risiedono nel QB che vuole a tutti i costi creare qualcosa dal nulla invece che buttare via il pallone, ma ce ne sono altrettanti per via di un O-Lineman battuto o addirittura beffato da un difensore. Detto questo l’aberrazione del 2018 con Frederick sulla sideline racconta di per sé tutta la storia, dai 29 di media si passa a quasi il doppio. Poi possiamo prendere in considerazione tanti altri fattori, ma questo è in linea di massima quello che accade quando devi fare a meno del tuo perenne Centro All-Pro. Serve ricordare i riconoscimenti personali ?

2013 – All Rookie Team, 2014 Pro Bowl e prima squadra All-Pro, 2015 Pro Bowl e seconda squadra All-Pro (dietro Ryan Kalil), 2016 Pro Bowl e prima squadra All-Pro, 2017 “solo” Pro Bowl, 2019 Pro Bowl dopo aver saltato un’intera stagione per la malattia che lo ha costretto al ritiro.

E allora vediamo come si presenta prima del Draft e dopo il ritiro di Frederick, la OL dei Cowboys per il 2020.

Left Tackle – Tyron Smith, 29 anni, contratto a tutto il 2023 (ma praticamente niente Dead Money dal 2020 al 2023, nel caso i Cowboys volessero liberarlo). Con un contratto “friendly” e il suo pedigree, Smith è sicuramente un giocatore su cui contare, pur con un upside ormai al lumicino. Novembre e Dicembre sono ormai mesi maledetti per lui, il suo ginocchio e la sua schiena, e in qualche occasione è sembrato tornare tra i “mortali”. Certo rimane un giocatore di altissimo livello e il suo successore si può cercare e trovare senza eccessiva fretta, ma non è più un giocatore da 10 fisso in pagella.

Left Guard – Connor Williams, 23 anni, contratto a tutto il 2021. Williams è al suo cruciale terzo anno, dopo due anni definibili come “difficile” e “incompleto”. È arrivato per lui il momento di fare il grande salto e mostrare di poter essere uno starter a livello NFL per lo meno medio. Ci sono stati piccoli segnali incoraggianti, ma l’orologio corre ed il momento è ora.

Center – Connor McGovern, 22 anni, contratto a tutto il 2022/Joe Looney, 30 anni, contratto a tutto il 2020. Ha esperienza di un anno (2017) come Centro a Penn State ed è in cima alla lista dei candidati a vincere il posto di starter al Camp, ma è praticamente una novità essendo stato fermo per praticamente tutta la scorsa stagione. Looney è il veterano/polizza assicurativa pur portandosi dietro i 56 sack del 2018. Ci vorrà pazienza e dedizione in entrambi i casi.

Right Guard – Zack Martin, 29 anni, contratto a tutto il 2024. Giocatore perfetto, nessun segnale di calo di rendimento, non saprei cosa aggiungere.

Right Tackle – La’el Collins, 27 anni, contratto a tutto il 2024. Sorprendentemente firmato ad un ragionevole contratto, con un garantito piuttosto basso che consente “un’uscita di sicurezza” dopo il 2021. Che Collins vedremo nel 2020 ? Il mediocre giocatore del 2017/18 o il top ten RT del 2019 ? Molto del destino di questa OL dipende da questo, se sarà quello del 2019 è una OL in forma più che soddisfacente se non ottima.

In conclusione, la perdita di Frederick non passerà inosservata e sarà un handicap molto importante, lo stato della schiena e del ginocchio di Smith saranno da tenere sotto stretto controllo, ma se McGovern e Williams si dimostreranno starters in media NFL, questa OL non risulterà certo un punto debole, anzi. Potrà tornare ad essere ottima ? Dipende se le cose andranno in maniera perfetta e tutto passa da Tyron Smith e il fatto che giochi più di 13 partite a stagione come dal 2015, o almeno avere uno swing tackle che lo possa sostituire senza fare danni. E’ una cosa che sarà tenuta in considerazione al Draft ? Molto probabile, specialmente avendo un nuovo staff ed essendo le alternative in casa poche e poco affidabili.

Vi è piaciuto questo articolo ? Seguite il blog e volete supportare quello che facciamo ? Aiutarci è semplicissimo, potete effettuare una donazione diretta utilizzando il tasto “Donate Paypal” alla destra della pagina, o potete semplicemente fare qualche click sui banner pubblicitari che compaiono sempre a destra della pagina. Anche il più piccolo aiuto ci consentirà di fornirvi un prodotto sempre all’altezza delle vostre aspettative. Grazie !

Print Friendly, PDF & Email

One Comments

  1. Reply Post By luke

    Salve.
    Prepariamoci ad una stagione molto probabilmente di transizione. Nuovo coaching staff (per fortuna), qualche defezione importante (Witten, Frederick, Byron Jones,..), rischio difesa in affanno che se non compensata dall’attacco ci vedrà fino all’ultima giornata lottare per un posto ai playoffs (benchè quest’anno uno in più con le nuove regole).
    Vedremo cosa salterà fuori dai draft e poi se ci sarà necessità di qualche acquisizione extra tra i free agency rimasti o da qualche (buon) taglio dalle altre squadre. Semprechè si possa iniziare il campionato a settembre vista l’ormai certa onda lunga del virus (c’è nessuno in grado di sackarlo ?).

    Luke 🙂

    Stay safe !

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.