Bryant minaccia di saltare la prima gara di Regular Season

This post is also available in: Inglese

E voi da che parte state?
Questo è un po’ il quesito che nei vari forum e social sta dividendo la Cowboys Nation.
Ci stiamo riferendo alla notizia, non ancora smentita, che riguarda Dez Bryant e la sua volontà di non presentarsi per la prima partita di regular season contro i New York Giants.
Da più fonti si legge che il giocatore deve ancora firmare la franchise tag da ben 12,823,000 $, perché è suo desiderio firmare un contratto pluriennale che lo garantisca per la vita. Il termine ultimo per la stipulazione dei contratti long term è del 15 Luglio (quindi manca ancora più di un mese a tale data).
Che questa pesante presa di posizione sia anche dovuta ad una strategia del nuovo procuratore che Bryant ha assunto, non possiamo saperlo. Certo è che un episodio simile nella storia Cowboys è già successo con Emmith Smith nel 1993, il quale saltò le prime due giornate. Entrambe furono perse dai Cowboys e la società dovette adeguarsi alle richieste del giocatore, e dallo 0-2 iniziale, Dallas si aggiudicò il Superbowl.
Teniamo però presente che i nuovi contratti collettivi della Lega impediscono la stipula di contratti long term dopo la data precedentemente menzionata, quindi resta da capire se questa minaccia è reale o solo un bluff.
Per ora sappiamo che Bryant ha saltato gli OTA’s, presentandosi solo un giorno per i drills individuali. Non avrà neanche l’obbligo per il mandatory minicamp, in quanto non ancora sotto contratto formalmente.
Se da una parte è comprensibile la volontà di Bryant di garantirsi un contratto che lo legherà ai Cowboys per il resto della carriera, o comunque per gran parte di essa, con annesso garantito in caso di infortuni, dall’altro stona questa presa di posizione verso una franchigia che ha accolto questo fenomenale ragazzo nonostante i suoi be noti problemi caratteriali, che ha creduto in lui e gli ha dato l’opportunità di crescere ed emergere trasformandosi in uno dei più forti receivers della NFL.
E voi di che opinione siete?

Print Friendly, PDF & Email

4 Comments

  1. Reply Post By Mark

    A dirla tutta, ha un pò rotto le palle …. forse dovrebbe ricordarsi di chi lo aiutava mentre girava i Mall calandosi le braghe e destra e a manca… e vedere che gente anche più forte di lui in passato si è accontentata anche di meno.

  2. Reply Post By Lupo

    beh, Dez sarebbe diventato uno dei + forti ricevitori della lega in qualunque team a patto d’avere un buon qb, e la presa di posizione non è sicuramente sua ma del manager che cerca di fare al meglio i suoi interessi economici. Non è detto nemmeno che Dez sia troppo d’accordo sulla strategia… Cmq io Dez lo terrei a vita, quindi invece del tag preferirei il contratto lungo. Oltrettutto è integro e salta pochissime partite

  3. Reply Post By ingo65

    il ragazzo sta facendo i suoi interessi, comunque è chiara ed incoraggiante la volontà di avere un contratto lungo con i Cowboys piuttosto che con altre squadre, speriamo che le parti trovino un punto d’incontro prima possibile, più tempo passa peggio è

  4. Reply Post By Tony D

    Abbiamo raccattato tutti gli svitati della lega e della NCAA e adesso ci meravigliamo che Dez faccia le bizze… ma non doveva essere la squadra dei right kind of guys?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.