Benvenuto a bordo Jason e buon lavoro !

Jason Garrett approccia una situazione senza dubbio complicata, e deve sfruttare queste ultime 8 gare per cercare di convincere Jerry Jones di essere lui l’uomo per il futuro. Purtroppo per Jason, si ritrova a doverlo fare con una squadra psicologicamente allo sbando, fisicamente con qualche acciacco e senza il suo giocatore più rappresentativo. Resta però difficile credere alle parole di Jerry Jones quando dice di aver dovuto lavorare duro per persuadere Garrett ad accettare l’incarico, credo che lo stesso Garrett avesse accettato il lavoro di Offensive Coordinator in funzione di questo momento, magari sbagliato per concomitanza di eventi, ma che gli da pur sempre un occasione di dimostrare il suo valore. E infatti…

“Noooo, non ha dovuto assolutamente convincermi, essere l’Head Coach di una squadra come i Dallas Cowboys è una grandissima opportunità. Penso che chiunque sia coinvolto in questa organizzazione, dalla testa a i piedi, è deluso ed arrabbiato per questo tipo di stagione. Detto questo siamo comunque tutti eccitati ed impazienti per quello che ci aspetta. Questo significa guardare avanti. Dobbiamo metterci le prime 8 partite alle spalle, dobbiamo imparare dai nostri errori ed andare avanti. Quello che ho sempre detto ai giocatori è approfittate del momento, approfittate di ogni giorno, dovete essere grandi oggi. Questo è quello che chiederò al mio Coaching Staff, questo è quello che chiedo ai miei giocatori e a chiunque sia coinvolto nell’Organizzazione. Siate grandi oggi e continuate il vostro cammino. Ogni volta che c’è un cambio di Allenatore credo che la squadra in qualche modo assimili il carattere del nuovo Allenatore. Quello che posso fare è essere me stesso in questo ruolo. Ho cercato sempre di essere me stesso, da giocatore, da Assistente e da Coordinatore, e lo sarò anche in veste di Head Coach. Ci sono cose in cui credo fermamente, di cui sono convinto. Alcune di queste le ho potute mostrare in questi 3 anni e mezzo, altre ancora imparerete a conoscerle ora che il mio ruolo me lo consente e le mie responsabilità lo richiedono” Garrett parlerà oggi con i giocatori e alla domanda su quale sarà il suo primo discorso ha risposto “Wade non è più il Coach. Ora il Coach sono io e dobbiamo impegnarci ad andare avanti”. Buon lavoro Jason !

Print Friendly, PDF & Email

One Comments

  1. Reply Post By valter

    mi sbagliero’ ma siamo caduti dalla padella alla brace!visti poi i risultati dell’attacco di quest’anno,beh non c’e’ proprio da essere ottimisti!per me il cambiamento deve essere radicale…….

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.