After Further Review – Offense Edition – Un attacco che regala punti agli avversari

This post is also available in: Inglese

Rimanere attaccati alle certezze, alla routine, sono cose che ci aiuteranno a passare questo mese infernale in cui saremo costretti a guardare gli altri lottare per un traguardo, mentre a noi non rimarrà che tenerci la testa fra le mani, e pensare a cosa è stato e a cosa invece sarebbe potuto essere, in particolare in un annata come questa, dove anche le altre squadre della NFC East hanno espresso una qualità di football di molto inferiore alla decenza. In un annata, non dico fortunata, ma almeno normale, probabilmente ora saremmo a discutere a che partita far riposare gli starters, mentre stiamo invece per parlare della peggiore prestazione offensiva dell’anno, e una delle peggiori in assoluto di tutta la carriera di Tony Romo.

210 yds di total offense e 3.8 yds a giocata sono numeri pietosi, roba che nemmeno Cassel e Weeden erano riusciti ad arrivare così in basso. E’ questa una delle poche volte in cui possiamo dire che buona parte della responsabilità di questa performance indecente, ricade sulle spalle di Romo, anche se è giusto sottolineare come un gioco di corsa inesistente, una prestazione della OL insufficiente e una gestione della partita davvero poco coraggiosa, sono tutti fattori che hanno contribuito ad una prestazione così insufficiente.

Una grossa pietra tombale è stata messa con i tre intercetti nel primo tempo che hanno portato a 17 punti, non credo ci siano squadre che possano riprendersi da un simile deficit contro una squadra legittimamente candidata al Super Bowl, e senza l’assistenza di almeno una palla recuperata da parte della propria difesa. Come dicevo ieri, con queste 2 fanno 5 in totale le palle perse ritornate in TD dai nostri avversari in 11 partite, un record. Gli stessi TD concessi tra il 2012 e il 2014, 3 anni, 48 partite. Ma su almeno due degli intercetti concessi da Romo cercherò di tornare con l’aiuto delle immagini, più avanti nella settimana.

9 portate per 15 yds con snap da sotto il centro, sono numeri che la dicono lunga sull’inefficienza del gioco a terra, poi per forza di cose abbandonato visto il risultato, e nonostante tutto solo 176 le yds guadagnate con i passaggi. Una OL che non apre buchi per le corse ma che nemmeno protegge adeguatamente il QB. Per terminare questo desolante quadro ricordiamo i due FG calciati quando era assolutamente necessario segnare dei TD, un attacco quasi sempre allenato in maniera mediocre quest’anno.

Non rimane molto da dire in conclusione, se non che è difficile immaginare che la squadra che aveva vinto a Miami, fosse la stessa che è riuscita a mettere insieme una prestazione così indecente in attacco.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.